Aperte le iscrizioni per Birra dell’Anno: nel 2023 il concorso torna a Rimini

Aperte le iscrizioni per Birra dell’Anno: nel 2023 il concorso torna a Rimini

Dopo due edizioni in quel di Parma, dove aveva trovato ospitalità all’interno del Cibus, il più importante concorso italiano dedicato alla birra artigianale torna in quella che è la sua sede storica, il Beer and Food Attraction alla Fiera di Rimini.

“Birra dell’Anno”, organizzato da Unionbirrai, è arrivato alla sua 18a edizione per la quale l’attesa è alta: i produttori tricolori stanno facendo incetta di risultati nelle principali manifestazioni europee e avranno un banco di prova importante anche a livello nazionale. (altro…)

Svelati i candidati a Birraio dell’Anno 2022. Un elenco senza varesotti

Svelati i candidati a Birraio dell’Anno 2022. Un elenco senza varesotti

È un elenco senza dubbio molto valido, ma che lascia un po’ di amaro in bocca, questa volta non gradito né conferito da una luppolatura generosa. Il network Fermento Birra ha reso noti i 20 candidati per il titolo di Birraio dell’Anno 2022 (e la cinquina dei pretendenti al Birraio Emergente), una rosa nella quale sono del tutto assenti i birrai del Varesotto.

Manca Schigi D’Amelio di Extraomnes, che ha in bacheca il titolo 2013 e numerosi altri piazzamenti (su Facebook, comunque, ci ha scherzato sopra come del resto ci si poteva attendere da uno come lui…), mancano Elia Pina e Alberto Cataldo che negli ultimi mesi hanno raccolto svariati riconoscimenti in Italia e all’estero con le birre di 50&50 e che lo scorso anno erano entrati nella rosa dei 50 papabili ma non in finale. Sembrava un avvicinamento – dovuto e meritato – alla possibilità di concorrere concretamente per il premio e invece ciò non accadrà. (altro…)

Nuovo punto vendita e superalcolici: le novità del Birrificio Sociale di Malnate

Nuovo punto vendita e superalcolici: le novità del Birrificio Sociale di Malnate

Il Birrificio Sociale di Malnate – una realtà nata nel 2017 con finalità molto interessanti -prosegue senza sosta il suo impegno e in vista del Natale 2022 ha tirato fuori dal cilindro tre novità con anche qualche “escursione” rispetto al mondo fatto di luppoli e malti per cui lo abbiamo conosciuto fino a oggi.

La prima per la verità è già nota da qualche tempo: si tratta dell’amaro “Radiis” (radici, in dialetto ndr), prodotto a partire dalla birra Malbock, la “tedesca” della produzione malnatese.

(altro…)

La grande tana dell’Orso (Verde) ha aperto i battenti a Busto Arsizio

La grande tana dell’Orso (Verde) ha aperto i battenti a Busto Arsizio

Quando si porta a termine un lavoro, è sempre una soddisfazione. Quando il lavoro è enorme, anche la soddisfazione va di pari passo e quindi la “chiusura delle operazioni” va festeggiata a dovere. È quanto ha fatto l’Orso Verde, o meglio Birra OV, nella serata di giovedì 24 novembre: una festa per tagliare ufficialmente il nastro della nuova e grande sede di via Magenta a Busto Arsizio.

Dello spazio e dell’impianto vi avevamo già parlato a lungo in QUESTO reportage realizzato nello scorso febbraio, perché la linea produttiva è stata attivata subito dopo il trasloco dalla storica sede di via Petrarca. In questi ultimi mesi però, lo staff di OV ha completato i lavori e mandato a regime la sala cottura e tutti gli altri reparti situati in quello che era lo storico stabilimento cittadino della Coca-Cola. Un luogo già votato alle bevande (seppure di tutt’altro genere) e in qualche modo restituito alla città dove è nato Orso Verde.

(altro…)

La natalizia di casa Wyatt è una porter dedicata a Star Wars

La natalizia di casa Wyatt è una porter dedicata a Star Wars

È il momento di toccare l’argomento “birre di Natale” sul quale torneremo presto per il consueto riassunto sulle produzioni dei birrifici varesotti in questo ambito. La prima che prendiamo in considerazione – in quanto novità assoluta – è quella realizzata da Wyatt Brewing (giovane beer firm nata tra Vergiate e Gallarate) in collaborazione con il birrificio di Vigevano “Il Conte Gelo”.

La birra si chiama “Empire’s Thirst”, la “sete dell’Impero”, nell’etichetta lascia intravedere un chiaro riferimento alla saga di Star Wars e si preannuncia molto “calda” con il suo 7,5% di alcol.

(altro…)