12 birre per 12 stand: i consigli di Malto Gradimento per il Varese Beer Festival

12 birre per 12 stand: i consigli di Malto Gradimento per il Varese Beer Festival

Uno dei motivi per cui è bello frequentare gli appuntamenti come il Varese Beer Festival che si tiene tra venerdì 27 e domenica 29 maggio, è la possibilità di conoscere e degustare birre provenienti da un gran numero di produttori. Alla Schiranna, dove si svolge il VBF (in fondo vi diamo alcune informazioni utili) saranno ben 12 i birrifici presenti, ognuno con il proprio stand.

Il nostro consiglio è quello di assaggiare almeno una birra per ciascuno, eventualmente sfruttando il fatto che in questa edizione è possibile anche acquistare (con un gettone) anche un quantitativo da degustazione (0,1 cl) in alternativa al “bicchiere pieno”. Un modo per invitare gli appassionati e i curiosi a provare un’ampia gamma di birre sulla novantina in totale che saranno a disposizione tra le varie spine.
Per l’edizione 2022 abbiamo deciso di darvi una mano, scegliendo una birra per ciascuno stand che a nostro avviso merita un assaggio. (altro…)

Varese Beer Festival, ecco l’elenco dei birrifici presenti alla Schiranna

Varese Beer Festival, ecco l’elenco dei birrifici presenti alla Schiranna

Cari amici, quasi ci siamo. Venerdì 27 maggio si apriranno i cancelli dell’area feste della Schiranna per la quarta edizione primaverile – la 5a in assoluto – del Varese Beer Festival, la più grande kermesse dedicata alla provincia artigianale organizzata nella provincia dei Sette Laghi grazie all’impegno di Paneliquido, Mondovisione e naturalmente del nostro blog, Malto Gradimento.

In questi giorni febbrili, siamo pronti a raccontarvi qualcosa dei birrifici presenti nel prossimo fine settimana: in tutto sono 12 e ve li elenchiamo di seguito. Tra giovedì e venerdì inoltre, vi daremo i “consigli di bevuta” – una birra per ogni stand – di Malto Gradimento.

(altro…)

Non solo VBF: a Varese arriva il “Beertellina” con pizzoccheri e birre valtellinesi

Non solo VBF: a Varese arriva il “Beertellina” con pizzoccheri e birre valtellinesi

La birra artigianale a Varese non lascia e, anzi raddoppia. Tutti ormai sapete che alla Schiranna arriverà anche quest’anno il VBF – Varese Beer Festival – nel fine settimana tra venerdì 27 e domenica 29 maggio (e a breve vi racconteremo tutti i produttori presenti). La novità di quest’anno, però, seguirà a ruota: tra giovedì 2 (che è festivo) e domenica 5 giugno infatti nella medesima area sbarcherà il “Beertellina”.

Già sperimentato con successo a Milano e in Brianza, il festival unisce due anime di una zona amatissima, la Valtellina. Nel piatto ci saranno le specialità tipiche della provincia di Sondrio a partire dai celebri pizzoccheri preparati sul posto (davanti ai vostri occhi) da un team inviato appositamente dalla Accademia del Pizzocchero di Teglio, ovvero i custodi di questa grande tradizione culinaria. Le alternative sono gli spettacolari taglieri di salumi e di formaggi, forniti da Butega Valtellina, altra realtà che garantisce la provenienza e la qualità dei cibi. (altro…)

All’Unibirra di Varese si brassa la birra in pubblico

All’Unibirra di Varese si brassa la birra in pubblico

ATTENZIONE – A causa di motivi di salute del birraio, la giornata della “cotta pubblica” è stata spostata a SABATO 11 GIUGNO

Tra le tante manifestazioni che la pandemia (e i relativi lockdown e distanziamenti) ci ha tolto, ci sono le “cotte pubbliche”: appuntamenti nei quali, grazie all’uso di un’attrezzatura “portatile”, alcuni appassionati brassano una birra davanti agli occhi di un pubblico al quale, generalmente, vengono descritti e spiegati i diversi passaggi di cui si compone questa operazione.

Per chi ne sentisse la mancanza o per chi volesse assistere a qualcosa di simile, l’astinenza sta per terminare: sabato 21 maggio infatti, a partire dalle ore 10, l’appuntamento è nella sede di Unibirra a Calcinate del Pesce (Varese). In programma c’è la produzione di una birra nel corso di una cotta condotta da Giancarlo Longhi, fondatore (nel 2018) del birrificio legnanese Hoppy Hobby.  (altro…)

Via il soldato russo dall’etichetta: la scelta del Birrificio dei Laghi

Via il soldato russo dall’etichetta: la scelta del Birrificio dei Laghi

Via il soldato russo dall’etichetta: al suo posto la parola “pace” in caratteri cirillici. Una posizione netta quella presa dal Birrificio dei Laghi di Vergiate, una realtà piccola ma vivace della provincia di Varese (ve ne avevamo parlato in QUESTA intervista), che in un momento internazionale delicato ha scelto chiaramente di voler seguire la via cantata da John Lennon nella celeberrima Imagine: «Diamo una possibilità alla pace».

L’antefatto è questo: il Birrificio dei Laghi produce, tra le altre birre, una imperial stout chiamata Vassilj che ritraeva in etichetta un cecchino russo impegnato a prendere la mira. Una scelta che poteva piacere o meno ma che di certo – quando venne fatta – non prevedeva quel che è poi accaduto in Ucraina a partire dal mese di febbraio. (altro…)